Il Giardino

La tenuta di Pojega, fu acquistata nel 1649  dai conti Rizzardi, già residenti a Verona. Il giardino, commissionato nel 1783 da Antonio Rizzardi  (1742-1808) a Luigi Trezza (1752-1823), rappresenta uno degli ultimi esempi di giardino all’italiana, noto per il suo teatro di verzura e le spettacolari prospettive (disegni originali nella Biblioteca Civica di Verona). La superficie é di circa 54000mq.: tempio, teatro, muri, gallerie e belvedere sono stati costruiti trasformando e piegando alberi, siepi e acqua in una fantasmagorica macchina per lo spettacolo. La villa è stata ristrutturata intorno al 1850, con richiami al Quattrocento veneziano, su progetto dell’architetto Filippo Messedaglia (1823-1901). Il giardino è stato recentemente aperto al pubblico per permettere la visita agli appassionati.